Italian English French German Spanish Portuguese Russian Chinese (Simplified) Arabic
borsino
HOME   |   ENTRA   |   REGISTRATI    |    NEWS    |    CONTATTI        
Home ecocentro
Cos'è un ecocentro

Segnala un ecocentro
Point
ToBeCircular

i cap attivi per prenotazioni di consegna
Utente GOLD
Ricarica crediti
Sostieni
Borsino Rifiuti

Cos’è un Ecocentro

Guadagnare dal riciclo dei rifiuti: i negozi di baratto chiamati in genere ecopunti  e i totem di raccolta che in genere si trovano nei supermercati chiamati  ecocompattatori

I rifiuti, nonostante i passi avanti che si sono fatti per la loro riduzione, rappresentano uno dei maggiori problemi del nostro Paese. Secondo l’ultimo rapporto dell’Ispra “Rifiuti Urbani 2014”, nel 2013 la produzione nazionale si attesta a circa 29,6 milioni di tonnellate, facendo registrare una riduzione di quasi 400mila tonnellate rispetto al 2012. La quantità di rifiuti prodotti rimane comunque non indifferente e lo smaltimento diventa questione prioritaria. La destinazione finale del 90% dei rifiuti urbani è ancora la discarica, in quanto economicamente la più conveniente, con tutte le ripercussioni che però si hanno sull’ambiente: i residui di molti rifiuti, infatti, attraverso i naturali processi di decomposizione, producono biogas e numerosi liquami altamente contaminanti per il terreno e le falde acquifere.

Dal riciclo si può anche guadagnare. Vediamo come. Un esempio sono i negozi  generalmente chiamati Ecopunti.
Il negozio di baratto
 riesce a coniugare legalità e sviluppo sostenibile. Un’originale ed accattivante“green business” che si rivolge soprattutto ai giovani e che alimenta il sentimento ecologico delle nuove generazioni. Un luogo dove si educa ad una selezione di qualità ab origine dei materiali da dismettere e dove si provvede, nel contempo, ad una valorizzazione immediata e tangibile degli stessi”. Ma come funziona? Molto semplicemente attraverso il baratto di quei beni destinati alla dismissione, con prodotti alimentari locali e generi di prima necessità: pasta, pelati, ma anche legumi e altri generi di prima necessità la maggior parte dei quali venduti sfusi. Cosa si può portare a questi negozi? Si può portare carta, plastica e alluminio. In cambio si ricevono, attraverso un sistema con tessera, dei punti. Ogni determinata quantità di materiale riciclato equivale ad un punto. Raggiunta una certa quantità di punti si ha diritto a ricevere, ad esempio, mezzo chilo di pasta pelati. Il baratto diventa quindi la nuova frontiera del riciclo. I materiali recuperati dal negozio, grazie ad accordi con le amministrazioni locali, vengono poi portati ai luoghi di smistamento per seguire le filiere del riciclo.

Un altro esempio per guadagnare riciclando e differenziando sono gli ecocompattatori: sono dei contenitori dislocati nei punti nevralgici delle città, dove il singolo cittadino può portare bottiglie in plastica, lattine in alluminio, tappi e ricevere in cambio dei buoni da sfruttare negli esercizi convenzionati con la società installatrice degli eco compattatori.

< torna all'elenco degli ecocentri

BorsinoRifiuti è un marchio di Taebioenergy srl | via Magretti 22 - 20037 Paderno Dugnano (Mi) | P.IVA : 09179170965 | Tel 02 9102174 - e-mail: info@borsinorifiuti.com