borsino rifiuti
 
19 / 09 / 2020

Diventa socio, l'AMAZON dei rifiuti cresce ogni giorno di piú.


Diventa socio della circolarità


la prima start up al mondo che ha lanciato il Waste delivery della microraccolta programmato



tramite una piattaforma online.





Lo scenario ambientale dei nostri tempi è desolante.


Siamo una società basata sul consumismo sfrenato e produciamo una smisurata quantità di rifiuti. 


Ogni scarto prodotto è disperso nell’ecosistema con modalità sempre più spregiudicate. Il genere umano è il principale responsabile di questa tendenza indiscriminata che ha assunto proporzioni talmente gravi da mettere seriamente a rischio la sopravvivenza stessa del pianeta e dei suoi abitanti, al punto che nel medio periodo le conseguenze saranno irreversibili.



Si è giunti al culmine di un percorso non più sostenibile, uno smodato sfruttamento delle risorse naturali anticipa inesorabilmente il consumo delle riserve destinate al fabbisogno delle future generazioni. La stessa catena alimentare che garantisce la sussistenza a miliardi di individui è fortemente compromessa e l’inquinamento cui è sottoposta cagiona nella nostra specie forme tumorali sempre più aggressive da contrastare e complesse da debellare.



Oggi per contrastare l’inesorabile declino ci viene in aiuto la tecnologia.


Negli ultimi decenni una grande rivoluzione tecnologica ha sconvolto il genere umano.


Lo Smartphone ad esempio, ha portato una trasformazione assumendo quello che in passato poteva essere lo scettro del comando per i potenti, con cui generazioni a confronto si stanno misurando. 


Se la generazione di mezzo, la nostra, sta iniziando ad associare ad essi una crescente familiarità, saranno i più giovani a confermare questo trend, tanto nella vita privata quanto in quella professionale.


La necessità, la ricerca, l'immediatezza sono le tre regole da soddisfare, sono alla base delle relazioni tra chi ha necessità di accedere ad un servizio e chi lo offre sul mercato.


Quanto mi costa, cosa e come guadagno o risparmio e quando sarò servito.


Ora anche nella gestione degli scarti questo paradigma può trovare le risposte adeguate.


Taebioenergy srl è la società proprietaria della piattaforma Borsino Rifiuti e svolge l’attività di intermediario rifiuti regolarmente iscritto all’Albo Gestori Ambientali.


Dal 2016, anno nel quale ha iniziato le attività, persegue la sua mission di innovare nel settore dell’economia circolare e in questi anni ha conquistato una posizione di riguardo nel mercato. Nel 2017-2019 ha lanciato e concluso con successo due campagne di equity crowdfunding raccogliendo  € 564.000  da 242 investitori e generando perdite complessive in questi anni per circa € 17.000 . 


Dalla seconda meta del 2019 e avvio del 2020 ha perfezionato e avviato il percorso di scale up proprio modello di business


A luglio 2020 è stato avviato un AUCAP che ha visto i soci promuovere favorevolmente il piano industriale presentato partecipando all’AUCAP per circa € 160.000




Il progetto ha avviato la prima Borsa telematica della gestione degli scarti avviando congiuntamente la disintermediazione online degli stessi realizzando la prima piattaforma dedicata alle operazioni di gestione dei prodotti destinati a:





-  Riuso



-  Smaltimento



-  Commercializzazione delle materie prime seconde



Il servizio, curato dalla rete delivery fidelizzata o dai depositi e impianti convenzionati con abilitazione alla raccolta è rivolto a privati, aziende o enti pubblici rispondendo alle reali necessità del territorio.


Il mercato globale dei rifiuti è stimato in 4 trilioni di dollari.


In Italia, sia la raccolta che il riciclo hanno mostrato una costante e quasi generalizzata crescita. 


La raccolta delle materie seconde, sia pre- che post- consumo, sia dal settore dei rifiuti urbani che dal settore dei rifiuti industriali, ha conosciuto un forte sviluppo, come testimonia il rapporto “L’Italia del riciclo” 2016, promosso e realizzato da Fise Unire (l’associazione che rappresenta le aziende del recupero rifiuti) e dalla Fondazione per lo sviluppo sostenibile: nel 2016 l’industria del riciclo cresce del +67% e oltre 15 milioni di tonnellate di carta, vetro, plastica, legno e organico vengono trasformate in 10,6 milioni di tonnellate di “nuove” materie prime.


Il solo valore della produzione del settore riciclaggio ha raggiunto nel 2017 circa 40 miliardi di euro.



Sono 610 i gestori ambientali suddivisi fra grandi e piccoli impianti che hanno creduto nel progetto aderendovi.


-  Intermediari autorizzati


-  Trasportatori


-  Depositi


-  Impianti di trattamento rifiuti


-  Imprenditori che diversificano la loro attività entrando nel network di gestione.



Il modello di sviluppo coinvolge tanto chi segue la lavorazione dgli scarti quanto chi li produce, con possibilita per questi utili di usufruire di una rete di gestione dedicata selezionata per offrire le migliori condizioni di ritiro sul territorio al momento dell’esecuzione dell’ordine.


Cosa non và oggi



La gestione dei rifiuti, che costituisce anche la prima componente dell’industria e dell’economia del riciclo, ha acquistato ormai una salda dimensione di industria di servizi e di generazione di prodotti ed energia.





Grandi sono i margini di sviluppo, soprattutto in contesti ancora caratterizzati da una scarsa integrazione tra imprese e ricerca tecnologica. Ma l’industria del riciclo e della gestione dei rifiuti sono già le industrie di frontiera e per certi aspetti le industrie pioniere e guida per l’economia della sostenibilità.





Le attività di recupero dei rifiuti urbani e dei cicli industriali produttivi e le attività industriali classificate come “riciclaggio” (attività di lavorazione – meccaniche o chimiche – di rifiuti, cascami e rottami selezionati o non selezionati per trasformarli in materie prime secondarie idonee al reimpiego in altri processi produttivi) costituiscono una indispensabile fonte di approvvigionamento per una parte significativa del sistema industriale.





Oggi il mercato della gestione degli scarti (sottoprodotti e rifiuti) è inadeguato ai tempi e alle attuali esigenze, privo di disciplina, scarsamente trasparente.



Il sistema ha generato disservizi e condizioni di mercato scarsamente chiare per l’utente.





- scelta dell’operatore difficoltosa



- tempo incerto per reperibilità ed erogazione dei servizi



- andamento dei prezzi non lineare



La mancanza di etica tra produttori di scarti e gestori non regolari, le difficoltà di accesso al mercato degli smaltimenti, la scarsa conoscenza della filiera più conveniente ha incentivato



il proliferare di figure non qualificate che sistematicamente danneggiano l’ambiente in cui viviamo



La nostra innovazione




Diventa sempre più urgente un’inversione di tendenza ma manca un esempio educativo di riferimento, una presa di coscienza e responsabilità che indichi la giusta direzione da perseguire.





Non esisteva un modello cui fare riferimento e questo particolare dettaglio ha reso ancora più sfidante ma insidiosa l’impresa evidenziando



le doti dei valorosi esecutori.



Sono questi i presupposti che hanno dato il via libera a BORSINO RIFIUTI veicolo garante, architrave dei quattro pilastri fondanti -





DISCIPLINA - TRASPARENZA - ECONOMICITÀ - VALORE.





Chi accede al sistema di gestione ha maggiore chiarezza nella gestione degli scarti, risparmio sulla loro gestione, guadagno sul valore delle materie prime che costituiscono



lo scarto.





In esso trova :



- un garante unico



- 2 minuti per prenotare l’ordine di smaltimento



- esecuzione del servizio entro le 72 ore



- condizioni economiche trasparenti operatori selezionati





Il servizio di gestione degli scarti è il servizio principe della nostra realtà ed è rivolto a tutti gli interlocutori dell’economia circolare, partendo dai produttori o importatori di beni che dall’11 settembre 2020 sono tenuti a garantire la filiera di recupero dei loro beni a fine vita (D.lgs 116 e 118 del 2020) ai privati, ai privati, attività economiche , enti pubblici che producono scarti da destinare a filiere del RIUSO o del RICICLO.







Condividi l'inserzione sui social

facebook     linkedIn     twitter    

I Prezzi Delle Materie Prime Seconde
Visualizza tutti i prezzi delle materie prime seconde
Valore dei rifiuti per il riciclo e lo smaltimento
Visualizza tutti i prezzi dei rifiuti a riciclo e smaltimento


Alcune dei nostri clienti

borsino rifiuti


BorsinoRifiuti è un marchio di Taebioenergy srl | via Magretti 22 - 20037 Paderno Dugnano (Mi) | P.IVA : 09179170965 | Tel 02 9102174 - e-mail: info@borsinorifiuti.com
Privacy - Credits - Cookies - © 2020 Borsino rifiuti