borsino rifiuti
 
20 / 02 / 2021

notizie sui mercati L’economia circolare conviene, grazie alle tecnologie digitali


Se l’economia circolare si chiama “economia”, non è un caso, è perché prima di tutto deve essere economicamente sostenibile, deve suggerire soluzioni intelligenti e convenienti, oltre che a basso impatto ambientale. In aiuto a chi si trova oggi a dover allineare le due differenti chiavi in cui intendere la sostenibilità arrivano le tecnologie digitali come l’intelligenza artificiale, l’IoT e la blockchain che, se disponibili a basso costo e ad elevata facilità di impiego, abilitano nuovi modelli di business circolari e remunerativi, quindi in grado di prendere piede sul mercato.



Senza il digitale fermi alla fase zero dell’economia circolare

Ad aver compreso il ruolo decisivo che le tecnologie digitali possono giocare nell’adozione di logiche di economia circolare in Italia sono davvero in pochi, solo il 5% delle aziende infatti le impiega in tal senso anche se non manca una generale sensibilità al tema. Dal primo Circular Economy Report 2021 realizzato dal Energy&Strategy Group della School of Management Politecnico di Milano emerge infatti che il 62% delle aziende intervistate ha implementato almeno una pratica di economia circolare o ha giocato un ruolo di supporto ad altre imprese impegnate in tal senso, c’è poi un 14% di imprese che mira ad adottare almeno una pratica di economia circolare nel prossimo triennio e il restante 24% che si dichiara indifferente.


“Tra i settori studiati nella ricerca, quello che ha meglio compreso che le tecnologie digitali permettono di far quadrare i conti dei nuovi business plan ‘circolari’ è l’automotive in cui si vede la propensione a immaginare strumenti di controllo e misura che possono abilitare questo tipo di nuovi modelli. Viceversa, quello dell’impiantistica industriale, che paradossalmente ha fatto tantissimi investimenti nel 4.0, non ha ancora fatto questo passaggio. Così l’Italia si trova bloccata alla fase zero dell’economia circolare pur illudendosi di essere avanti solo per il fatto che ricicla – spiega Davide Chiaroni, vicedirettore dell’E&S Group e curatore dell’indagine – resta ancora tanto da fare e, dal punto di vista delle imprese, c’è ancora da comprendere che, anche se l’Industria 4.0 aiuta a fare efficienza energetica, ridurre scarti e ottimizzare processi produttivi in chiave ambientale, noi non stiamo approfittando del digitale per fare davvero economia circolare”.

Condividi l'inserzione sui social

facebook     linkedIn     twitter    

I Prezzi Delle Materie Prime Seconde
Visualizza tutti i prezzi delle materie prime seconde
Valore dei rifiuti per il riciclo e lo smaltimento
Visualizza tutti i prezzi dei rifiuti a riciclo e smaltimento


Alcune dei nostri clienti

borsino rifiuti


BorsinoRifiuti è un marchio di Taebioenergy srl | via Magretti 22 - 20037 Paderno Dugnano (Mi) | P.IVA : 09179170965 | Tel 02 9102174 - e-mail: info@borsinorifiuti.com
Privacy - Credits - Cookies - © 2020 Borsino rifiuti