borsino rifiuti
 
16 / 05 / 2021

ambiente E' BOOM PER BORSINO RIFIUTI - Oltre 1,9 milioni di euro di contratti stipulati a Maggio 2021


Oltre 1,9 Milioni di euro.


Questo è il valore dei contratti stipulati con le attività economiche che Borsino Rifiuti ha sottoscritto in questi primi mesi di quest'anno e che gestirà con il proprio network di imprese.


Grazie alla nuova disciplina dell'economia circolare che permette alle attività eonomiche di scegliere di servirsi di una azienda privata nella raccolta rifiuti rispetto all'attuale servizio comunale di raccolta.


l Ministero della Transizione Ecologica, con la Circolare n. 35259 del 12 aprile 2021, ha chiarito alcuni aspetti relativi all’applicazione dello sconto TARI: la riduzione della quota variabile (co. 649 dell’art.1 della legge n. 147 del 2013) si riferisce a qualunque processo di recupero, anche il riciclo dei rifiuti urbani. Lo sconto, che si applica ai privati e alle imprese, è proporzionale alla quantità di rifiuti avviati al recupero al di fuori del servizio pubblico.


Ricordiamo che la nota è stata indirizzata, oltre che alle piu grandi associaioni di categoria e alle regioni , anche a Borsino Rifiuti.



Chiarimenti MiTE





TARI aziende


Per le utenze non domestiche (le aziende) che hanno i requisiti per l’accesso alla riduzione TARI a seguito di recupero (compreso il riciclo) dei rifiuti urbani, rimane comunque dovuto il versamento TARI per la quota fissa, sempre per i locali soggetti a tale imposizione (escludendo quelli adibiti alla lavorazione di tipo industriale). Per la fruizione dell’agevolazione, serve un’attestazione rilasciata dall’operatore che avvia il recupero dei rifiuti e bisogna poi comunicare all’ente gestore o al comune la scelta di non avvalersi del servizio pubblico di raccolta, entro il 31 maggio di ciascun anno (art. 30 co. 5 del DL. n. 41 del 2020).


Cambio operatore


Per quanto riguarda l’applicazione temporale dei cinque anni, che vale sia nel caso di affidamento ad un soggetto terzo sia per utenza presso il servizio pubblico, non c’è comunque nessun vincolo per le imprese che vogliano cambiare operatore nel corso di questo periodo, purché tale scelta sia subordinata alla possibilità, per il gestore del servizio pubblico, di riprendere l’erogazione del servizio di raccolta e avvio al recupero dei rifiuti urbani prodotti.


La comunicazione sulla scelta di affidarsi a un gestore alternativo deve riportare le tipologie e le quantità dei rifiuti urbani prodotti e avviati al recupero, ed ha valenza dall’anno successivo. I contratti di affidamento del servizio conclusi prima dell’entrata in vigore del Dlgs 116/2020 (in recepimento della normativa europea, ha cambiato la classificazione dei rifiuti) continuano ad essere validi, salvo adeguamento alle condizioni indicate nella norma).





Rimani aggiornato : https://www.youtube.com/channel/UCbEw-fOhJ2Syr9M21gdx1rQ/featured




download pdf La nota del MITE
Condividi l'inserzione sui social

facebook     linkedIn     twitter    

I Prezzi Delle Materie Prime Seconde
Visualizza tutti i prezzi delle materie prime seconde
Valore dei rifiuti per il riciclo e lo smaltimento
Visualizza tutti i prezzi dei rifiuti a riciclo e smaltimento


Alcune dei nostri clienti

borsino rifiuti


BorsinoRifiuti è un marchio di Taebioenergy srl | via Magretti 22 - 20037 Paderno Dugnano (Mi) | P.IVA : 09179170965 | Tel 02 9102174 - e-mail: info@borsinorifiuti.com
Privacy - Credits - Cookies - © 2020 Borsino rifiuti